News

  • L'archivio storico diocesano: un patrimonio da conoscere
  • Nel corso di questa iniziativa si è inteso dar risalto alla documentazione più antica conservata nell’archivio. Il prezioso materiale archivistico, esposto per la prima volta in una mostra, comprende bolle e privilegi. Dal 24 al 29 settembre 2016.

  • L’archivio dell’Arcidiocesi di Napoli ebbe la sua origine alla fine del XVI secolo,  propriamente nell'anno 1598 così come riportato in una scrittura del 1739 redatta nel corso del mandato apostolico del Cardinale Giuseppe  Spinelli (1734-1754). 
    L’archivio Diocesano nacque prevalentemente come archivio corrente per le crescenti esigenze amministrative. L’aumento di tali esigenze era in diretta relazione con lo straordinario sviluppo urbano di Napoli nel secolo XVI. La diocesi, inizialmente, comprendeva poco più del territorio della grande città che aveva visto raddoppiare la popolazione nel 1503, anno in cui salì al trono Ferdinando il Cattolico. Fu proprio alla fine di tale secolo che il problema dell’Archivio Diocesano venne a porsi con tanta urgenza. Il lavoro della Curia subì un  notevole incremento sia per lo sviluppo demografico cittadino e sia perché nella capitale del Regno si concentrarono in gran parte gli affari amministrativi e giudiziari del Mezzogiorno d’Italia.
    A quel tempo gli Uffici Ecclesiastici lavoravano prevalentemente per disbrigare le procedure amministrative e le liti, inoltre la produzione documentaria aumentò notevolmente per svariati motivi: l’intensificarsi dei rapporti tra Roma e la periferia, il maggior accentramento del Governo locale ecclesiastico nelle mani dei vescovi,  il recupero, l’ incremento e la gestione del patrimonio della Chiesa.
    Nel corso di questa iniziativa si è inteso dar risalto alla documentazione più antica conservata nell’archivio. Il prezioso materiale archivistico, esposto per la prima volta in una mostra, comprende bolle e privilegi, appartenenti al fondo pergamenaceo che nel suo complesso consta di circa  1.400 pezzi dal  secolo XIII – al XVIII,  visite pastorali (1542), processetti matrimoniali (1699;1799), documentazione delle Arciconfraternite napoletane (1580-1800), registri parrocchiali (1873) e documenti riguardanti le cause dei Santi. 
     
     

    Costo del biglietto: Gratuito
    Prenotazione: Facoltativa; Telefono prenotazioni: 081 5574293; Url prenotazioni: www.chiesadinapoli.it
    Luogo: Napoli, Archivio Storico Diocesano
    Indirizzo: Largo Donnaregina, 22
    Città: Napoli
    Provincia: NA
    Regione: Campania
    Orario: 9.00-13.00 Escluso domenica 25 settembre
    Telefono: 0814935512
    Fax: 0815517115
    E-mail: mariarosaria.strazzullo@beniculturali.it