News

  • Vino in vetrina
  • Le collezioni del Museo Archeologico di Napoli offrono una documentazione pressoché completa sull’alimentazione nel mondo romano. Questa esposizione, il 19 e il 20 settembre 2015, è dedicata all’uva e al vino.

  • Le collezioni del Museo Archeologico di Napoli, tramite i materiali sigillati dall’eruzione del Vesuvio del 79 d.C., offrono una documentazione pressoché completa sull’alimentazione nel mondo romano: dalla produzione e lavorazione e preparazione dei commestibili, ancora riconoscibili e spesso rinvenuti nei recipienti originali, al loro commercio e consumo nei mercati, nelle botteghe e in ambito domestico. Questa esposizione è dedicata all’uva e al vino. Le fonti letterarie, epigrafiche e archeologiche concordemente indicano la viticoltura come preminente attività produttiva di Pompei. L’uva veniva consumata fresca o secca, ma per la maggior parte era destinata alla preparazione del vino nelle numerose ville rustiche del suburbio pompeiano e, in quantità minore, nella città, dove sono testimoniate attrezzature per la spremitura e la fermentazione del mosto. Il vino veniva largamente esportato, come risulta dalle tante anfore locali rinvenute in mercati lontani. Numerosissimi gli oggetti e le rappresentazioni connessi con il vino, ai quali questo allestimento tematico realizzato in occasione delle GEP è dedicato.

    Costo del biglietto: Euro 13 (ingresso euro 8 e supplemento obbligatorio mostra euro 5); Riduzioni: riduzioni garantite per legge (applicabili sul costo del biglietto e non del supplemento mostra); Per informazioni 0814422149


    Prenotazione: Nessuna
    Luogo: Museo Archeologico Nazionale4 di Napoli
    Città: Napoli
    Indirizzo: Piazza Museo, 19
    Provincia: NA
    Orario: 9.00-24.00 il 19/9/2015; 9.00-19.30 il 20/9/2015
    Telefono: 0814422241