News

Guarda che Luna...

Al 50esimo anniversario dello sbarco dei primo uomini sulla luna, la Biblioteca Nazionale di Napoli e l’Osservatorio Astronomico di Capodimonte dedicano una mostra di rarità bibliografiche, preziose immagini, articoli dai giornali dell’epoca.

Il villaggio protostorico di Longola

Lo scavo condotto dalla Soprintendenza Archeologica di Pompei (oggi Parco Archeologico di Pompei) ha messo in luce un insediamento perifluviale frequentato dalla media Età del Bronzo fino al VI sec. a.C., unico per l’ Italia meridionale.

I venerdì di Ercolano

Il Parco Archeologico di Ercolano, in collaborazione con Scabec S.p.A., nell'ambito del progetto Campania by Night da inizio dal 21 settembre al programma di percorsi serali notturni, fino al 21 settembre 2019.

            Visualizza tutte le News

Napoli e Provincia

Napoli (il cui centro storico è stato dichiarato dall'UNESCO un Patrimonio dell'Umanità), è considerata da molti una delle più belle città d'Italia grazie alla sua splendida posizione sul golfo di Napoli, tra il Vesuvio ed i Campi Flegrei, ed alla sua vicinanza a splendide mete come Pompei ed Ercolano, la Reggia di Caserta, Capri ed Ischia.

Se chiedete ai turisti stranieri: “Qual'è la prima cosa che vi viene in mente se dico: Napoli?” Probabilmente la risposta avrà a che fare con la pizza o col Vesuvio o col mandolino. O tutte e tre insieme. Certo è che si tratta di un luogo comune, ma non è possibile negare che la storia della città e della sua provincia, è strettamente legata a questi fattori.

Parlando di Vesuvio è spontanea la sua associazione alle città di Pompei ed Ercolano, le città distrutte dalla terribile eruzione del Vesuvio del 24 agosto del 79 d.C. Molti degli abitanti di Pompei ed Ercolano riuscirono a trovare una via di fuga ma l'improvvisa pioggia di cenere e lapilli fece si che molti di loro perirono nelle strade e le città scomparvero sotto circa 6 metri di materiale eruttivo. Pompei ed Ercolano furono sommerse da una miscela di gas roventi, vapore acqueo e cenere che ricoprì tutto mantenendo i corpi nella loro ultima posizione e conservando fino ad oggi oggetti ed arredi.